motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

ultima modifica: 18/04/2017

Influenza aviaria

notizia pubblicata in data : martedì 18 aprile 2017

Influenza aviaria
L'influenza aviaria è una malattia virale molto contagiosa che colpisce numerose specie di volatili. E' presente nel territorio nazionale da tempo in forma endemica. In questi giorni ha colpito anche un allevamento di San Bonifacio e attualmente sono in corso le conseguenti misure veterinarie. Siamo tutti invitati a collaborare nel contrasto del contagio, osservando le normali misure di prevenzione per evitate inutili allarmismi. E' opportuno tenere il pollame domestico chiuso nei pollai (se ciò non fosse possibile, è necessario proteggere con rete antipassero gli spazi di accesso dei volatili all’aperto). Va alimentato e abbeverato al chiuso, o sotto una copertura che impedisca la sosta dei volatili selvatici e il contatto col mangime e l’acqua destinati al pollame; non deve essere abbeverato con acqua proveniente da serbatoi di superficie cui abbiano accesso i volatili selvatici. Gli uccelli non a rischio. Piccioni, passeracei, stornelli, rondini ed altri piccoli volatili. Si tratta di animali che non veicolano l’influenza aviaria. Questi uccelli, se ritrovati morti, debbono essere smaltiti seguendo le normali regole igieniche senza richiedere l’intervento del Comune o dell’A.S.L. Gli uccelli a rischio. Polli, galline, tacchini, anatre, oche, cigni, trampolieri, gabbiani. Si tratta di specie che possono contrarre l’influenza aviaria. Nel caso di rinvenimento di un uccello di specie precedente, morto o morente, il cittadino è invitato a non rimuovere l’animale e ad avvertire la Polizia Locale (tel. 045-7610694) o l'Ufficio Ecologia (tel. 045-6132706 o 045-6132713), specificando con precisione, all’operatore, il luogo del ritrovamento ed il proprio numero telefonico per facilitare il reperimento della località. Gli uffici attiveranno le indagini previste dai protocolli di sorveglianza sanitaria. Le carni e le uova, provenienti da allevamenti italiani, sono sottoposte a controlli da parte di veterinari A.S.L. Tutti gli animali, prima della macellazione, vengono sottoposti a visita sanitaria. Dunque le carni e le uova cotte non comportano alcun rischio. La situazione sanitaria, ad oggi presente sul nostro territorio, non desta preoccupazioni.
Risultato
  • 3
(837 valutazioni)
Comune di
San Bonifacio
Indirizzo: Piazza Costituzione, 4 - 37047 San Bonifacio (VR)
Telefono: 045 6132611 Fax: 045-6101401
Posta Elettronica Certificata: sanbonifacio.vr@cert.ip-veneto.net
C.F./P.Iva: 00220240238
IBAN: IT35S0200859752000003467617
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2012