motore di ricerca
ultima modifica: 07/05/2019

 

La Regione Veneto con legge regionale 6 giugno 2017 n. 14 “Disposizioni per il contenimento del consumo di suolo e modifiche della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio”, ha operato una complessiva riforma per il contenimento del consumo di suolo assumendo quali principi informatori, contenuti all’art. 1, comma 2, “la programmazione del consumo di suolo e la riduzione progressiva e controllata della sua copertura artificiale attraverso la tutela del paesaggio, delle reti ecologiche, delle superfici agricole e forestali e delle loro produzioni, la promozione della biodiversità coltivata, la rinaturalizzazione di suolo impropriamente occupato, la riqualificazione e la rigenerazione degli ambiti di urbanizzazione consolidata, contemplando l’utilizzo di nuove risorse territoriali esclusivamente quando non esistano alternative alla riorganizzazione e riqualificazione del tessuto insediativo esistente, in coerenza con quanto previsto dall’art. 2, comma 1, lett. d) della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11”;

 

Accertata la necessità di adeguare il PAT alle previsioni della citata LR 14/17, sono stati approvati gli elaborati della variante di adeguamento secondo le procedure semplificate di cui all'art. 14:
Norme Tecniche
Relazione di progetto
Dichiarazione di non necessità di Valutazione di incidenza
Relazione tecnica allegata alla dichiarazione di non necessità della procedura di VINCA
Allegato 1 – aggiornamento perimetrazione ambiti di urbanizzazione consolidata – TAV. UC1, TAV. UC2, TAV. UC3
Quadro Conoscitivo

 

Con la sola esclusione degli elaborati della Variante al PAT, rimangono fermi tutti i contenuti del Piano di Assetto del Territorio approvato e, conseguentemente, i relativi elaborati;


PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLA VARIANTE AL PAT DI ADEGUAMENTO ALLA L.R. 14/2017

 

Procedimento semplificato di adeguamento del PAT, ai sensi dell’art. 14 della LR 14/17:
“1. Per le finalità di cui al comma 10 dell’articolo 13:
a) i comuni non dotati di piano di assetto del territorio (PAT), in deroga al divieto di cui all’articolo 48, comma 1, della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11, approvano la variante al piano regolatore generale secondo la procedura di cui all’articolo 50, commi 6, 7 e 8 della legge regionale 27 giugno 1985, n. 61;
b) i comuni dotati di PAT, in deroga a quanto previsto dall’articolo 14 della legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 e dall’articolo 3 della legge regionale 30 dicembre 2016, n. 30 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2017”, approvano la variante urbanistica secondo la procedura di cui ai commi 2, 3, 4 e 5.
2. Entro otto giorni dall’adozione, la variante al PAT è depositata e resa pubblica presso la sede del comune per trenta giorni consecutivi, decorsi i quali chiunque può formulare osservazioni entro i successivi trenta giorni. Dell’avvenuto deposito è data notizia con le modalità di cui all’articolo 32, della legge 18 giugno 2009, n. 69 “Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile”. Il comune può attuare ogni altra forma di pubblicità ritenuta opportuna.
3. Nei trenta giorni successivi alla scadenza del termine per la presentazione delle osservazioni, il consiglio comunale decide sulle stesse e contestualmente approva la variante semplificata.
4. Copia integrale della variante approvata è trasmessa, a fini conoscitivi, all’ente competente all’approvazione del PAT, ed è depositata presso la sede del comune per la libera consultazione.
5. La variante diventa efficace quindici giorni dopo la sua pubblicazione nel sito internet del comune”.

 

ADOZIONE PAT
Con delibera di Consiglio Comunale n. 3 del 28 gennaio 2019 , è stata adottata la Variante al Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.), ai sensi dell’art. 14 della L.R. n. 14/2017. adeguamento alle disposizioni per il contenimento del consumo di suolo

 

AVVISO ADOZIONE PDF

 

APPROVAZIONE PAT

Con delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 9 aprile 2019 , è stata approvata la Variante al Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.), ai sensi dell’art. 14 della L.R. n. 14/2017. adeguamento alle disposizioni per il contenimento del consumo di suolo

 

ELABORATI

 

Si informa che il Quadro Conoscitivo non è pubblicabile sul sito, lo stesso è depositato in atti presso l’ufficio urbanistica per consultazione o copia.

 

AVVISO APPROVAZIONE

Risultato
  • 3
(891 valutazioni)


Comune di
San Bonifacio
Indirizzo: Piazza Costituzione, 4 - 37047 San Bonifacio (VR)
Telefono: 045 6132611 Fax: 045-6101401
Posta Elettronica Certificata: sanbonifacio.vr@cert.ip-veneto.net
C.F./P.Iva: 00220240238

Sito web realizzato da Ai4Smartcity s.r.l. © 2022